Life & Style

No Ego Yes Eco: il lato verde della moda

T-shirt al succo di frutta: green is the new black!

Lisa Lanzarini
bassanonet.it, 10 mag 2011 15:34 | Visto 2255 volte

No Ego Yes Eco: il lato verde della moda

L'emergenza ambientale ha invaso il mondo del fashion business: al giorno d'oggi trendy fa rima con green. E i titolari del brand di Desenzano del Garda Who*s Who hanno trovato il modo per cavalcare l'onda ambientalista, creando delle t-shirt in fibre totalmente naturali, tinte con un'innovativa tecnica che utilizza concentrato di vera frutta (kiwi, arancia e frutti di bosco). La mini collezione "No Ego Yes Eco", in vendita dallo scorso marzo, è stata presentata in anteprima alla Vogue Fashion's Night Out del 9 settembre 2010 e ha riscosso tanto successo da essere menzionata su la Repubblica, Glamour, l'Espresso. La linea comprende t-shirt e canotte dall'animo ecologico che sono distribuite in un display di carta riciclata esposto nei negozi monomarca del brand a 73 euro. Una cifra che dovrebbe essere giustificata dall'innovativa tecnica di lavorazione, ma che lascia alcuni clienti un po' perplessi. Infatti i capi in questione, proposti in bianco e nei tre colori dati dai frutti utilizzati (giallino, arancio e violetto), sono decisamente lineari, arricchiti da un'unica scritta a caratteri semplici (quasi banali), che imprime al centro delle magliette il nome della collezione. Ma in un mondo della moda sempre più votato al no brand e all'essenzialità, tanta semplicità non poteva che dare… i suoi frutti.

© Riproduzione riservata

Commenti in ordine cronologico (Totale 8 commenti)

S E T T A N T A T R E E U R O ? ? ? ?

Pubblicato da baggiodevis
10 mag 2011 20:00

eh, ecologiche nel senso che ripuliscono il portafoglio.

Volendo una maglietta di cotone biologico, fatta in Italia, con coloranti naturali, se ne trovano per esempio qui (www.oneof.it/one-of-my-springs-guys/) a 24,90 euro (un terzo del prezzo, mica bruscolini)

Ah, non leggo se le t-shirt pubblicate nell'articolo sono fatte in Italia oppure no

Pubblicato da ilbreso
11 mag 2011 18:22

intendevo "pubblicizzate", non "pubblicate"

Pubblicato da ilbreso
11 mag 2011 18:26

mi pare che questo marchio sia della famiglia che possiede anche Max&co... mi sbaglio?
comunque 73 euro è un'assurdità, ma visti i prezzi che si vedono anche nei negozi del centro di Bassano mi sembra perfettamente in linea col mercato... purtroppo.
In aggiunta penso che anche i 24,90 della maglietta "linkata" da ilbreso siano troppi: sembra una di quelle che ti regalano al supermercato o dal benzinaio in occasione di qualche promozione. una di quelle cose che uno si mette al massimo per lavare la macchina.
ma sti modaioli non sono capaci di fare qualcosa di bello e ecologico a un prezzo umano?
me sa che vojo massa...

Pubblicato da drgrey
12 mag 2011 16:06

Il mercato e' libero.
La questione sono i rispettabili branchi di umani dotati di mono cervello addomesticabile/to di gruppo.
Al mercato ci sono bancarelle storiche che da decenni vendono magliette in ottimo cotone che se proprio vuoi puoi anche auto o far personalizzare con colori di tutti i tipi reperibili in commercio, compreso i naturali o meglio "eco", se poi uno non puo farne a meno....soldi suoi.

Pubblicato da rogas
12 mag 2011 16:41

Eco-Chic :-(

Pubblicato da flavio
29 mag 2011 22:53

Rogas, le tue considerazioni mi hanno ispirato.
Voglio fare una minicollezione da 110,5 euro.
Titolo: Eco-come-che-te-frego.

Pubblicato da michelebrunelli
26 giu 2011 23:29

michelebrunelli,

Perche' non "ECO......frego?" ?

Attirante nel "modaiolo" ECO e nell' insieme oscura di interpretazione; ognuno la indosserebbe coi significati che vi ricava, moltissimi (;-P)

Pubblicato da rogas
27 giu 2011 08:22

Per poter inviare un commento devi essere registrato e autenticato.

Accedi Registrati ora